img
Il Museo
introduzione alla visita
ENTRA
Il Balsamico
della tradizione secolare
SCOPRI

Importante!

Si informano i gentili visitatori che, per degustare l’Aceto Balsamico Tradizionale,
necessaria la prenotazione anticipata.

Per prenotare: tel. +39 059 781614
info@museodelbalsamicotradizionale.org

Important notice!

We'd like to inform our kind visitors that an advance booking is required
to taste the Traditional Balsamic Vinegar.
To book please call +39 059 781614 or email
info@museodelbalsamicotradizionale.org

 

 

A GIUSEPPE CORRADINI IL 48° PALIO
DI SAN GIOVANNI

È di Formigine il miglior produttore di Aceto Balsamico Tradizionale. Premiati anche altri 11 campioni, selezionati dagli esperti
tra quasi 1.500 partecipanti.

Giuseppe Corradini di Formigine, con il suo Aceto Balsamico Tradizionale, si è aggiudicato il 48° Palio di San Giovanni con
ben 315,167 punti. La cerimonia di premiazione è terminata poco fa, sullo sfondo della Rocca Rangoni di Spilamberto.
Sono stati premiati anche gli altri 11 finalisti: al secondo posto si è classificato Antichi Roberto di Modena con 314,8 punti,
al terzo Maurizio Righi di Soliera con 314,08; seguono Carlo Luppi di Ravarino e Enzo Lei di Maranello, rispettivamente con
313,9 e 313,667.
Il primo classificato ha ricevuto in premio il diploma ufficiale della Consorteria e un cucchiaino d’oro per l’assaggio, oltre al “torrione d’oro” che viene consegnato, nella versione in bronzo, anche a tutti gli altri 11 finalisti: si tratta di un bassorilievo che raffigura il torrione di Spilamberto. Tra circa una settimana, poi, per il vincitore arriverà il riconoscimento più importante: il Gran Maestro si recherà presso l’acetaia per marchiare a fuoco le botti con il logo della Consorteria.

Ecco la graduatoria ufficiale degli altri sette Aceti Balsamici Tradizionali finalisti:
6° Novelio Foca di Ravarino con 313,5 punti
7° Franco Mazzi di Modena con 313,4 punti
8° Francesco Dartizio di Modena con 313,2 punti
9° Guglielmo Rossi di Fiorano Modenese con 312 punti
10° Alessandra Bagni di Castelnuovo Rangone con 311,5 punti
11° Roberto Prandini di Modena con 311,2 punti
12° Giorgio Botti di Castelvetro con 310,7 punti

Quest’anno numeri da record per il Palio: ben 1.470 i partecipanti, per un totale di oltre 13 mila assaggi complessivi.
Da inizio maggio 160 Maestri Assaggiatori, oltre agli Assaggiatori e agli Allievi si sono messi al lavoro per valutare tutti i
campioni di Aceto Balsamico Tradizionale di produzione familiare consegnati alla Consorteria.
Il Palio di San Giovanni è un’occasione per la Consorteria di esaminare e tenere monitorata la produzione di Aceto Balsamico Tradizionale del territorio sia dal punto di vista organolettico, che per quanto riguarda le caratteristiche chimico-fisiche: in
questo modo può trasmettere ai produttori indicazioni idonee affinchè sia rispettata la tradizione secolare.

 

L’Aceto Balsamico Tradizionale portavoce
di qualità all’Expo 2015!


L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena scelto come sinonimo di qualità nel webdizionario Le parole di Expo
realizzato da RAI Expo per illustrare i temi dell’Esposizione di Milano.

Guarda il filmato

Musei nel Piatto
Eat your heart out in Emilia Romagna!

Un viaggio alla scoperta dei Musei del Gusto dell'Emilia Romagna

 

Luca Gozzoli rieletto Gran Maestro della Consorteria
Spilamberto, 16 febbraio 2013
Il nuovo Consiglio direttivo della Consorteria del Balsamico Tradizionale ha votato pochi minuti fa:
Gozzoli rimane alla guida dell’associazione per i prossimi tre anni.
Scarica il file in .doc [pdf 107KB]
Nuovo consiglio direttivo per la Consorteria del Balsamico Tradizionale
Spilamberto, 11 febbraio 2013
Si sono svolte domenica 10 febbraio 2013 le elezioni per il rinnovo del Consiglio direttivo della Consorteria di Spilamberto.
Scarica il file in .doc [pdf 112KB]
Brochure Museo
Download ITA [pdf 916KB]
Download ENG [pdf 916KB]
Guida al museo
Download ITA | ENG | DEU [pdf 1,6MB]
Seguici anche su Facebook - Twitter
Enti promotori: Comune di Spilamberto, Consorteria dell’Aceto Balsamico Tradizionale
 
 
FACEBOOK TWITTER Museo di qualità